www.news.admin.ch

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua



Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Firma dell'Accordo ACTA: la Svizzera aspetta

Berna, 09.05.2012 - In risposta a una richiesta della Commissione della politica estera del Consiglio nazionale, il Consiglio federale ha dichiarato che la Svizzera attenderà che vi siano sufficienti elementi di valutazione della procedura successiva prima di firmare l'Accordo ACTA.

Con l'Accordo ACTA si vogliono facilitare gli sforzi internazionali tesi a contrastare la contraffazione e la pirateria su vasta scala a fini commerciali intensificando la cooperazione internazionale tra Stati membri. Dalla chiusura dei negoziati le voci critiche nei confronti dell'Accordo si sono moltiplicate in diversi Paesi. Il Consiglio federale prende sul serio le critiche avanzate, poiché riguardano le libertà fondamentali e beni giuridici importanti.

Per questo motivo la Svizzera si asterrà per il momento dal firmare l'Accordo e aspetterà che vi siano nuove basi decisionali, Queste potrebbero venire dai procedimenti in corso nei cinque Stati membri dell'UE che hanno rimandato la firma dell'Accordo, dall'esito dell'esame dello stesso da parte della Corte di giustizia dell'Unione europea o dall'avanzamento della procedura di ratifica all'interno dell'UE.

Pubblicato da

Il Consiglio federale
Internet: http://www.admin.ch/br/index.html?lang=it
Dipartimento federale di giustizia e polizia
Internet: http://www.ejpd.admin.ch
Ricerca a testo integrale



Le autorità federali della Confederazione Svizzera
info@bk.admin.ch | Basi legali
http://www.news.admin.ch/dokumentation/00002/00015/index.html?lang=it