www.news.admin.ch

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua



Inizio navigazione principale

Fine navigazione principale


Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Prezzo dei medicamenti: il DFI e l’industria farmaceutica raggiungono un’intesa

Berna, 12.04.2013 - Il Dipartimento federale dell’interno DFI e l’industria farmaceutica si sono accordati sul prezzo dei medicamenti dal 2013 al 2015. Il DFI proporrà al Consiglio federale di accelerare la procedura d’omologazione dei medicinali. Da parte loro l’Associazione delle industrie farmaceutiche svizzere attive nella ricerca Interpharma e l’Associazione delle imprese farmaceutiche in Svizzera vips si impegnano a far in modo che le industrie farmaceutiche ritirino i ricorsi sui prezzi dei farmaci pendenti in giudizio e rinuncino a presentarne di nuovi. La riduzione dei prezzi dei medicamenti decisa dal Consiglio federale potrà così essere effettiva.

Per essere ammesso nell'elenco delle specialità e quindi coperto dall'assicurazione malattie, un medicamento deve rispondere ai criteri dell'efficacia, dell'appropriatezza e dell'economicità. Dopo la verifica della sicurezza, dell'efficacia e della qualità del nuovo farmaco da parte dell'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici Swissmedic, l'Ufficio federale della sanità pubblica UFSP ne valuta l'economicità. Il DFI proporrà al Consiglio federale di abbreviare sensibilmente la procedura facendo sì che l'UFSP possa decidere entro 60 giorni dall'omologazione da parte di Swissmedic in merito alle richieste presentate per tempo e complete di tutte le informazioni necessarie.

È inoltre prevista l'introduzione di una nuova procedura agevolata per l'estensione o la modifica delle indicazioni dei preparati già figuranti sull'elenco. Le ordinanze interessate da questi cambiamenti saranno modificate in tempo utile per entrare in vigore il prossimo 1° giugno. Grazie a questi due provvedimenti, i pazienti potranno usufruire più rapidamente di medicamenti innovativi.

Interpharma e vips convinceranno i loro membri a ritirare i ricorsi interposti contro la riduzione dei prezzi dei medicamenti a causa della soppressione del confronto trasversale dell'efficacia terapeutica e a rinunciare a presentarne di nuovi. La riduzione dei prezzi decisa dal Consiglio federale diventerà dunque effettiva. Entro l'inizio del 2015 saranno così risparmiati complessivamente 720 milioni di franchi.

Il meccanismo della fissazione dei prezzi sarà modificato con effetto a partire dal 2015. Oltre che sul paragone con i prezzi all'estero, il riesame triennale dovrà di nuovo basarsi anche sul confronto dell'efficacia terapeutica dei preparati equivalenti, la cui soppressione era stata causa di diversi ricorsi da parte dell'industria farmaceutica.

Pubblicato da

Dipartimento federale dell'interno
Internet: http://www.edi.admin.ch
Ufficio federale della sanità pubblica
Internet: http://www.bag.admin.ch
Ricerca a testo integrale



Le autorità federali della Confederazione Svizzera
info@bk.admin.ch | Basi legali
http://www.news.admin.ch/message/index.html?lang=it